Category

Trout Area

Con il termine “Trout Area” si intende una disciplina sviluppata in Giappone della pesca a spinning ultralight, dedicato alla cattura delle trote (generalmente iridee) nei laghetti di pesca sportiva – il termine “area” sta proprio ad indicare la zona circoscritta delle sponde dei laghetti – con attrezzature ultra leggere dedicate ed esche ben definite.

Non tutte le esche artificiali sono ammesse nella filosofia della trout area; infatti sono vietate esche siliconiche, esche rotanti e ogni altra esca armata di ancorette. Le uniche esche consentite sono quindi ondulanti (o spoon in inglese) e piccole hard bait come minnow, crank bait, jerk o vibe, tutte rigorosamente armate di amo singolo senza ardiglione.

Nel trout area vige il Catch and Release totale. La trota non viene mai toccata con le mani. Si utilizzano dei guadini con rete in silicone o gommata in modo da non asportare il muco che ricopre le scaglie del pesce. Per il rilascio del pesce si usa un particolare slamatore costruito con un ferro piegato detto “releaser” che consente, grazie all’uso di ami senza ardiglione, di liberare il pesce dagli artificiali senza estrarlo interamente dall’acqua.